A Catanzaro è tutto un magna Magna (Grecia)

Se la maxi truffa dei buoni pasto venisse confermata, l’ateneo di Catanzaro diventerebbe preda di facili ironie. All’università calabrese, più nota come Magna Grecia, pare che fossero in molti a apprezzare i piaceri di una tavola apparecchiata. Fra le specialità della casa, la falsificazioneI di libretti universitari da parte del funzionario Francesco Marcello. I carabinieri lo hanno arrestato con l’accusa di corruzione e falso ideologico e materiale, ma i veri piatti forti, alla Magna Grecia, venivano serviti a mensa. Ottimi ma troppo generosi, visto il numero di studenti che nei fatti sedeva a tavola. Almeno secondo la Guardia di finanza e la Procura, che accusano alcuni ristoratori convenzionati con l’università di aver intascato quattro milioni di euro gonfiando a dismisura il numero dei buoni pasto, e i relativi rimborsi. Le pagine dell’ inchiesta – che ha visto arrivare a trenta il numero di studenti indagati – illustrano il bluff in maniera molto nitida. Con la complicità di alcuni ragazzi, o all’insaputa di altri, i ristoratori mutuati con l’Ardis (Agenzia per il diritto allo studio), erano in possesso di centinaia di badge elettronici. Ogni giorno, ciascun tesserino veniva fatto transitare sugli appositi lettori elettronici collegati al database dell’Ardis. E così, per ogni obliterazione, il paziente ristoratore, si assicurava conteggio e rimborso di un pasto mai servito. Ad insospettire gli inquirenti dell’operazione Fast Food, sarebbero stati i filmati delle telecamere a circuito chiuso. A ricompensa del badge elettronico, pare che i ristoratori offrissero agli studenti ricariche telefoniche, cene con gli amici e piccole somme di denaro. Aventi diritto al pasto gratuito, molti giovani trovavano il modo di riempirsi la pancia, restando a digiuno.

Annunci

2 Responses to A Catanzaro è tutto un magna Magna (Grecia)

  1. ppaaoollaa ha detto:

    —– Original Message —–
    From: Domenico Schietti
    To: carabinieri@carabinieri.it ; urp.mi@poliziadistato.it
    Sent: Thursday, November 22, 2007 10:12 AM
    Subject: OGGETTO: DENUNCIA SETTA DEGLI INGEGNERI SCIENTISTI

    CARISSIMI, COME VA?

    volevo ricordarvi che sono Generale del Genio Minatori Comandante di Corpo d’Armata e che con 5 euro potrei acquistare in drogheria e ferramenta alcuni elementi che miscelati potrebbero dare energia per un giorno ad una grande metropoli, o far saltare in aria il Parlamento.

    Se cominciassimo a bruciare esplosivi nelle centrali termoelettriche, l’energia diventerebbe gratis, si pagherebbe un canone mensile ridicolo come per internet e il prezzo del etrolio precipiterebbe a neanche 2 dollari al barile.

    Mio nonno lavarava sui treni in Francia a 20 anni a mettere carbone e quando erano in ritardo buttava in caldaia esplosivo per far accelerare il treno.

    Dei suoi colleghi si procuravano esplosivo e fermavano il treno, scarivavano il carbone che poi rivendevano e favevano andare il treno con l’esplosivo e divennero milionari.

    Con le foglie del mio bosco da bruciare in qualche inceneritore potrei guadagnare 100 mila euro in pochi giorni e invece non posso vendere la mia merce.

    Con le foglie dei nostri boschi possiamo dare energia a tutta europa. a prezzo dieci volte inferiore di metano e petrolio.

    PER LA MILIONESIMA VOLTA VI COMUNICO ANCHE CHE HO INVENTATO UN METODO PER FARE ACQUA POTABILE CON LA SERPENTINA AL PREZZO DI 0,002 AL LITRO ANCHE IN MEZZO AL DESERTO DEL SAHARA

    Non posso frequentare da anni i miei amici, devo vivere in povertà assoluta in semiclandestinità, mi hanno usurpato decine di mie idee vendendo centinaia di milioni di prodotti derivati dalle mie idee.

    Il mondo è dominato da alcune gang che fanno il bello e il cattivo tempo su scala globale.

    Vi ricordo anche che ormai da anni ho confutato la legge di Boyle – Mariotte dimostrando che tutto quello che viene insegnato nelle scuole e nelle università scientifiche è falso e quindi che la setta degli ingegneri scientisti manipola la verità per ottenere decine di miliardi di euro di finanziamenti pubblici.

    Vi prego di intervenire, di iniziare le perquisizioni nelle università, nelle sedi dei media, e di diffondere la notizia che non esiste nessun problema energetico, ma che si tratta di un complotto globale.

    Domenico Schietti
    100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/

  2. […] che affascinati da questo luogo volessero addentrarsi nel cuore siciliano della Magna Grecia potrà farlo anche […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: