Lecce, la dolce vita dell’università (lupini per la tombola compresi)

L’università degli orroriDa L’Indipendente di oggi un altro pezzo emblematico della nostra rubrica L’Università degli orrori. Mi chiedo se gli studenti dell’ateneo salentino siano soddisfatti di come vengono investiti i soldi delle tasse universitarie. Qui, come ogni giorn, potete trovare il pdf del nostro quotidiano.

A sfogliare qualche pagina di bilancio dell’ateneo del Salento, riaffiora quella che doveva essere la dolce vita felliniana. Un’esistenza fatta di cene principesche e calici raffinati, quella che nonostante tutto riemerge dalle 127 pagine di debiti approvate con l’ultimo consuntivo. Come riportato dal giornalista Danilo Lupo dell’emittente pugliese Trnews, l’università salentina non si è fatta mancare nulla. A partire dalla buona tavola, per cui risultano a bilancio cene fino a 1500 euro, catering fra i 2500 e i 3500 euro, un coffee break che sfiora i tremila, e un banchetto, da 7mila euro, che avrebbe generato complessi persino in Anfitrione. E visto che gli ospiti meritano ogni riguardo, ci sono anche composizioni floreali fra i 700 e i 1700 euro, e doni per 1200 euro: quattro pacchi di caffè (140) euro, cioccolatini (85), e cornici d’argento per 600 euro. Grande cura anche per due convegni, costati 14mila euro tra albergo, viaggi in aereo, pullmini e buffet. Ma il segreto del savoir vivre salentino si appunta nei dettagli. Cento euro per una pen drive, più di mille per una lampada, 150 per rivestire di stoffa la poltrona di un dirigente, e 250 per una cena tra l’ex rettore e un parlamentare all’Hassler Rooftop Restaurant di Roma. Questioni di noblesse oblige anche sotto le feste. Più di 2mila euro di biglietti spesi in viaggi il 28 dicembre, e più di 5mila per il noleggio di un’Alfa 159 alla vigilia di Capodanno. Chi è rimasto in ateneo, si è accontentato di molto meno. A bilancio, anche tre euro di lupini per la tombolata.

Annunci

One Response to Lecce, la dolce vita dell’università (lupini per la tombola compresi)

  1. […] le tasse, i disservizi restano. A questo link che ho segnalato c’è un articolo che, pur essendo vecchio, rimane interessante. Così come […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: