Il mistero del taglio delle cattedre

L’università degli orroriIl taglio delle 1800 cattedre predisposto dal ministero della Pubblica istruzione assume i contorni sempre più oscuri di un giallo. All’inizio della vicenda, la Flc-Cgil aveva dato notizia che il viceministro Mariangela Bastico aveva incontrato i sindacati. Secondo quanto da loro riferito, nel corso dell’incontro avvenuto a fine luglio, il dicastero di viale Trastevere aveva annunciato uno sfoltimento dell’organico docenti. Si era sforato il budget per circa 626 milioni di euro, e per evitare che scattasse la clausola di salvaguardia già predisposta in Finanziaria, e la paralisi dei finanziamenti erogati dal Tesoro, era stato configurato un piano di recupero risorse a danno del monte stipendi. Una circostanza che all’Istruzione ci si era affrettati a smentire con un comunicato in cui si precisava che la notizia di «presunti ulteriori tagli agli organici della scuola» fosse «totalmente priva di fondamento». Quando tutti i docenti pensavano però di poter proseguire le proprie vacanze senza troppi affanni, il sindacato è tornato alla carica con una controsmentita a quanto già dichiarato con intento dirimente a viale Trastevere. La Flc-Cgil ha perciò pubblicato sul suo elenco dettagliato del piano di tagli, con cui il ministero retto da Giuseppe Fioroni, procederà all’eliminazione delle cattedre regione per regione. Si va dalla soppressione di 440 posti in Lombardia (di cui 272 scapito dei docenti di sostegno) ai 230 calcolati in Emilia Romagna, mentre in Lazio i ruoli di sostegno sarebbero decurtati per circa 396 unità. Un colpo di forbici piuttosto doloroso, che ha messo in allarme la Flc. «Ancora una volta siamo in presenza di un vero e proprio taglio aggiuntivo rispetto alle necessità emerse dalle scuole fanno sapere i vertici del sindacato preoccupati dall’equità della misura. Specie in Campania, dove fronte di un numero di iscritti in calo, «oltre alla perdita duemila posti in organico di diritto oggi si è deciso tagliare altri 2mila posti di cui circa 1.200 sul sostegno fanno notare dalla Flc. Secondo il sindacato, sarebbero rischio soprattutto i docenti di educazione musicale, anche i progetti sorti per contrastare la dispersione scolastica. La Flc Cgil si dice pronta a dare battaglia. Sempre che in questo giallo, la colpevolezza del ministero, venga provata in maniera definitiva.

Antonino Ulizzi

Annunci

One Response to Il mistero del taglio delle cattedre

  1. I think this really is one of many so much major data to me. Exactly what delighted mastering the article. Nevertheless would like to observation on few standard factors, The internet site flavor is fantastic, this reports is absolutely great : N. Great endeavor, cheers

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: