Mussi approva subito le modifiche di Fabiani allo statuto di RomaTre

L’università degli orroriIl nuovo statuto dell’università di RomaTre, quello che il rettore Guido Fabiani ha modificato per potersi ricandidare ancora una volta dopo aver già governato per tre mandati l’ateneo, è stato approvato dal ministero dell’Università e della ricerca a tempo di record: in appena 10 giorni. Quando il periodo standard per l’approvazione dei nuovi statuti è addirittura di due mesi. La forte opposizione a Fabiani (il magnifico rettore in senato accademico è riuscito grazie a un solo voto di differenza a far approvare il nuovo statuto) legge la sveltezza della procedura come la conferma dell’esistenza di una rete politica che ha nel rettore di RomaTre un terminale importante. Eppure sulle anomalie della governance universitaria, in particolare su questa voga di modificare gli statuti da parte dei rettori, il ministro Mussi si era espresso molto negativamente in una riunione del Consiglio universitario nazionale. Un segnale che poteva lasciar pensare a prese di posizione più decise. E invece non solo niente censura ma addirittura un canale preferenziale di immediata approvazione. Ma non basta. Anche nel merito e nella metodo infatti le modifiche apportate allo statuto di RomaTre contengono anomalie molto gravi. Il dibattito sulla modifica della costituzione dell’ateneo anzi tutto non è stato portato dentro l’università; in secondo luogo i verbali delle sedute più accese, dove l’opposizione ha portato attacchi molto duri alla gestione del rettore, non compaiono nel sito dell’università; infine, e soprattutto, nel nuovo statuto all’articolo 5 si legge testualmente: «La funzione di rettore non può essere svolta, di norma, per più di due mandati consecutivi». È in quell’inciso “di norma” che si trova l’aggiramento ad ogni limitazione di mandato. E, di fatto, la pietra su cui potranno poggiare rettorati potenzialmente eterni.

di Riccardo Paradisi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: