L’Italia non s’è desta

tubo_lil.jpgIl presidente francese Sarkozy ha ordinato che nelle aule scolastiche i ragazzi si debbano alzare in piedi quando entra l’insegnante. Immaginiamo che cosa accadrebbe in Italia se il premier decidesse l’egual cosa. Un preside di Varese obietterebbe: «Eh no, noi abbiamo un’insegnante di Salerno, mai renderemo omaggio a una terrona! Propongo un urlo celtico». Un funzionario della provincia di Pisa:«La cosa dev’essere discussa nell’aula consigliare, nei comprensori, magari dopo un referendum». Uno scrittore di Palermo: «Mai! Vogliamo forse insegnare ai nostri giovani la sottomissione? E se l’insegnante fosse mafioso?». Un sindacalista di Napoli:«Ok, tutti in piedi, però non si puniscano le pernacchie». Mario Capanna scriverebbe un (altro) libro sulla meglio gioventù. Del Sessantotto, ovviamente. (P.M.)

Annunci

One Response to L’Italia non s’è desta

  1. mikyjpeg ha detto:

    Concordo in pieno, servirebbe un po’ di decisionismo ogni tanto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: