Le donne che deficienti

tubo_lil.jpgL’umorismo è una bestia difficile. Da trattare con cautela: è un boomerang e quando torna indietro fa un male cane. Laura Rodotà, rubrichista di Io Donna del Corriere della Sera, elenca dieci precetti per la “donna inaffidabile”. Sì, siamo alla ricerca dell’identità femminile. Ancora. Lei usa la risata (la sua). Com’è bello divertirsi come matti lavorando. La regola numero sei recita:«Imparare a fare scenate improvvise; partner, amici, familiari e figli ci penseranno sei volte prima di avanzare pretese». Embè?, si dice a Roma. La Rodotà, donna di buone letture, dà la netta impressione di considerare le donne creature deficienti. E così le offende, dopo aver rubato il loro tempo e senza averle fatte ridere. So che lei adora P.G.Wodehouse. Consiglio: se lo rilegga. Magari in inglese, visto che conosce bene la lingua. (P.M.)

Annunci

One Response to Le donne che deficienti

  1. guest ha detto:

    più che “embè”, direi “e ‘sti cazzi”, ma effettivamente l’espressione risulta un po’ troppo colorita forse…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: